Aiutante di Battaglia

La categoria dei Marescialli come Sottufficiali rientra nell'Esercito italiano nel 1903 sostituendo i "Furieri" e ordinandosi in tre livelli di Compagnia di Battaglione e di Reggimento equivalenti a Maresciallo Ordinario, Maresciallo Capo e Maresciallo Maggiore con spiccato orientamento logistico-amministrativo.
Il grado successivamente rimaneggiato e ridenominato si stabilizza comunque al di sopra dei "sergenti".
La categoria otterrą nel 1916 un grado nuovo, ed unico nel suo genere, l'"Aiutante di Battaglia".
Sganciato dalla progressione d'anzianitą, si accedeva al nuovo grado per meriti acquisiti in combattimento, indipendentemente dal grado di provenienza. La necessitą di tale "invenzione" stava nella necessitą di colmare i paurosi vuoti apertisi nelle fila degli Ufficiali Subalterni dopo i primi mesi di guerra di trincea, ed immettere rapidamente nuovi comandanti di plotone con esperienza di combattimento.

 (http://www.esercito.difesa.it/root/Uniformi/gradi_sto_suff.asp)